Il disprezzo

Cosa rara da provare per le persone come me ma poi vedendo gli sguardi le parole altrui anche il semplice ciao una semplice frase può fare trasparire una perfidia e veleno che davvero fa paura, è la vita direbbero in molti, ma invece dico io purtroppo oramai è facile giudicare una persona sparare a zero, mortificarla, ammazzarla di critiche perché per l’appunto è facile parlare gli altri non della tua vita del tuo vivere della tua sacrosanta privacy è una forma di violenza per me che purtroppo ho sempre provato in quanto purtroppo sono troppo ingenuo e mi fido troppo della gente, col tempo sto imparando che è facile parlare con la vita degli altri un esempio su tanti scappa cambia aria fai le vacanze ecc sono parole di chi ha ogni mese sicuro uno stipendio sono certezze per loro, per chi come me non ha mai conosciuto la busta paga o un euro al mese è difficile comprendere purtroppo.

Il mio monologo vuole sfogare un po’ di quello che vivo per far capire che è sempre facile parlare ma nella realtà degli altri nella vita di ognuno di noi ci siamo solo noi appunto io voi ognuno vive la sua fortuna o sfortuna è sempre facile dire cambiare, scappare, vivere, divertirsi, per chi ha già la propria già bella avviata con i propri amici quotidiani e tutto il resto per chi parte da 0 come me da 21 anni a questa parte sono solo parole sentite e risentite che anno portato ancor più dolore a quello che già cera. Io vivo per non giudicare da sempre ogni tanto nel mio piccolo mi viene chiesto un parere o un giudizio e quando mi capita rimango senza parole perché odio giudicare dire il mio parere su una persona come soprattutto quando l’ho appena vista o conosciuta è il mio modo di pensare quello di non fermarmi alle apparenze e di capire che il mondo è vario e diverso ognuno di noi ha qualcosa dentro e fuori da trasmettere ognuno ha i propri tempi tipo me ognuno ha la propria vita e impedire ad una persona di vivere sia davvero disumano.

Tra le discoteche e tutto il resto c’è chi come me che si sente un pesce fuor d’acqua in quanto non desidera frequentarle per ovvie ragione e cosi che l’abbandono è certezza l’indifferenza non ne parliamo proprio e cosi che si tende a dire non sei normale perché non vuoi essere come loro, come quello che vorrebbero che fossi, io mi sono sempre voluto distinguere dalle mode ecc da tutto e forse per questo che non ho trovato le amicizie e il mio gruppo ma che dire mi voglio illudere che esistano persone come me che piacciono altre cose che amano altro e che abbiano diversi interessi.

Il mio messaggio è quello siate sempre voi stessi non preoccupatevi di essere giudicati diversi penso che è meglio essere diversi che comuni e fotocopia del masso o gruppo siate sempre voi e noi stessi.

Andrea

Il disprezzoultima modifica: 2009-09-29T16:15:07+02:00da andry88c
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il disprezzo

  1. Ciao amico ! Stavo cercando blog e trovato il vostro sito , amico! Mi piace! … vivoinsiemeaimieiinfinitistatidanimosonoquellochesono.myblog.it Vi presentiamo una monografia sulla guarigione di una malattia degenerativa del disco e alcune malattie della colonna vertebrale con l’aiuto del sistema ASTREYA disponibili .rnSe si dispone di : una sensazione di dolore alla schiena o mal di collo o dolori si sono fatti sentire nella colonna vertebrale o lombalgia è apparso , allora date un’occhiata al sito di metodi di trattamentodolore + in osteocondrosi
    Eppure ci sono raccomandazioni perrntrattamento della malattia degenerativa del disco ( e altro) utilizzando la tecnica ASTREYA . osteocondrosi sintomi toracici
    sinceramenteadverbsinceramente”]]],”ensinceramenteSincerelySincerelysinceramente

Lascia un commento